fbpx

di Elisa Tripodi – Il Consiglio dei Ministri ha appena deliberato lo scioglimento per infiltrazioni mafiose del Comune di Saint-Pierre.

Lo scioglimento del comune sarà senza dubbio un colpo amaro per quei consiglieri e assessori che hanno lavorato onestamente e che, loro malgrado, si ritroveranno ad essere marchiati a causa degli errori di pochi.

Ma la mafia è subdola, agisce anche nell’ombra e può avere volti “amici”. Per sradicare il malaffare serve recidere tutto e cominciare da zero.

Il tentativo della ‘ndrangheta di infiltrare e condizionare tutte le più alte istituzioni valdostane è evidente, e la presenza dello Stato è fondamentale per contrastarlo.
No, non è giustizialismo e non si tratta di prendere il posto della magistratura. È necessario spezzare il legame malato tra criminalità organizzata e politica che troppo spesso infetta le istituzioni a tutti i livelli.

Alla luce di questo e, come già più volte ribadito e dichiarato, sono sempre più convinta che la politica abbia delle enormi responsabilità e le già tante, troppe evidenze sono sufficienti per sciogliere definitivamente l’Assise Regionale e andare al voto subito.

#movimento5stelle #m5s #aosta #valledaosta #saintpierre #ndrangheta

Movimento 5 Stelle Valle d'Aosta

Unisciti alla nostra Newsletter! Riceverai aggiornamenti sui nostri comunicati stampa, agli eventi organizzati sul territorio e su eventuali campagne elettorali in corso! Potrete velocemente accedere ad articoli, video, sondaggi su i temi più importanti e non perdere gli incontri in programma. Contribuisci con le tue idee!

Do il consenso al trattamento dei dati personali!

Registrazione avvenuta con successo!

Share This