fbpx

Siamo venuti a conoscenza della situazione dell’istituto di Aosta Refuge Père Laurent attraverso i famigliari preoccupati e grazie alle varie sigle sindacali che si stanno adoperando per tentare di tutelare gli operatori all’interno della struttura; le stesse sigle che ieri hanno minacciato un esposto in procura nel caso in cui non venissero forniti i dati dei morti, dei malati gravi, dei contagiati e soprattutto i dati di quante persone tra il personale della struttura si trovano attualmente in quarantena.

Da diverse fonti pare che ci siano stati ben 15 decessi a causa del Covid-19 e che molti altri utenti dell’Istituto Père Laurent siano in condizioni gravi. Le varie sigle sindacali hanno, con una lettera e con dichiarazioni pubbliche, cercato collaborazioni per ottenere queste informazioni che ad oggi non hanno contezza.

Stiamo parlando di una situazione gravissima e ancor più grave è l’omissione di queste informazioni da parte dei responsabili della struttura. Ci chiediamo come il Direttore della struttura Massimo Liffredo possa omettere pubblicamente lo stato di gravità che in questo momento l’istituto sta vivendo. Pensiamo al personale in quarantena che sembra essere un numero piuttosto elevato.

La direzione dell’Istituto comunichi in tempi brevi questi dati all’autorità sanitaria al fine di permettere un suo tempestivo intervento nel tentativo di salvare e tutelare vite umane che si trovano attualmente in stato di pericolo. L’omertà che pervade questa Valle è davvero preoccupante.

Elisa Tripodi, Luciano Mossa, Patrizia Pradelli.

Movimento 5 Stelle Valle d'Aosta

Unisciti alla nostra Newsletter! Riceverai aggiornamenti sui nostri comunicati stampa, agli eventi organizzati sul territorio e su eventuali campagne elettorali in corso! Potrete velocemente accedere ad articoli, video, sondaggi su i temi più importanti e non perdere gli incontri in programma. Contribuisci con le tue idee!

Do il consenso al trattamento dei dati personali!

Registrazione avvenuta con successo!

Share This