fbpx

di Elisa Tripodi – In Valle d’Aosta ci sono dati allarmanti e, ad oggi, è la Regione con l’incidenza più alta di contagiati da Covid 19 rispetto al numero di abitanti, superando anche la Lombardia. A questo si somma la preoccupante situazione all’interno delle microcomunità per anziani, vere e proprie bombe ad orologeria dove, fino a qualche giorno fa, non si avevano dati precisi sulla reale condizione, con gli operatori sprovvisti di DPI adeguati.

Insieme a Patrizia Pradelli, consigliera comunale di Aosta, e Luciano Mossa, consigliere regionale, abbiamo portato alla luce, grazie alle segnalazioni da parte di familiari e operatori sanitari preoccupati, l’assoluta mancanza di trasparenza riguardo al numero di decessi di cui eravamo a conoscenza, ben 15, e riguardo la situazione degli utenti e dei dipendenti nella struttura privata “Père Laurent”. Adesso la situazione è critica e allarmante e conta ben 57 contagiati.

È il momento di intervenire per fare luce su queste drammatiche situazioni, dovute alle scelte fatte all’interno della struttura, dove chi vi lavora ha il timore di esporsi per non compromettere il rapporto di lavoro. Noi vogliamo che i diritti dei lavoratori, degli utenti e dei loro familiari vengano rispettati e siamo molto fiduciosi sul lavoro che svolgerà la Procura, a seguito dell’inchiesta che ha avviato d’ufficio e che potrebbe allargarsi su tutte le microcomunità presenti sul territorio valdostano.

Movimento 5 Stelle Valle d'Aosta

Unisciti alla nostra Newsletter! Riceverai aggiornamenti sui nostri comunicati stampa, agli eventi organizzati sul territorio e su eventuali campagne elettorali in corso! Potrete velocemente accedere ad articoli, video, sondaggi su i temi più importanti e non perdere gli incontri in programma. Contribuisci con le tue idee!

Do il consenso al trattamento dei dati personali!

Registrazione avvenuta con successo!

Share This