fbpx

Dopo la pubblicazione di un numero straordinario del Bollettino Ufficiale Regionale della Valle d’Aosta interamente dedicato, domani 20 giugno 2019, entra finalmente in vigore la nuova legge regionale per l’elezione del Consiglio regionale della Valle d’Aosta, norma che fa un importante passo avanti nella direzione della libertà, della segretezza e della sicurezza del voto.

Il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle della Valle d’Aosta, protagonista della stesura e dell’approvazione della legge, saluta con soddisfazione questo importante momento di crescita democratica della Valle d’Aosta.

Sono tre i punti qualificanti della proposta Bertin/Mossa, Capigruppo di RC-AC e M5S, accolti dal Consiglio regionale, e inseriti in legge: lo spoglio centralizzato e la preferenza unica, per evitare fenomeni di controllo sul voto, soprattutto nei piccoli comuni, con le famose “combinazioni” di varie preferenze; l’aumento della rappresentanza di genere dal 30 al 35%, in linea con una migliore applicazione del diritto di pari opportunità.

Un altro importante punto qualificante della norma riguarda il massimo di tre mandati consecutivi per ogni Consigliere (i Consiglieri 5 Stelle osservano i due mandati) al fine di evitare il professionismo della politica e permettere ad un numero maggiore di cittadini di rendersi disponibili al servizio della comunità.

Movimento 5 Stelle Valle d'Aosta

Unisciti alla nostra Newsletter! Riceverai aggiornamenti sui nostri comunicati stampa, agli eventi organizzati sul territorio e su eventuali campagne elettorali in corso! Potrete velocemente accedere ad articoli, video, sondaggi su i temi più importanti e non perdere gli incontri in programma. Contribuisci con le tue idee!

Do il consenso al trattamento dei dati personali!

Registrazione avvenuta con successo!

Share This